SI RIPARTE

Le vacanze sono ormai terminate un po’ per tutti e settembre è il mese della ripresa. Magari siete runner instancabili, avete sfidato il caldo e la pigrizia e non avete mai ceduto alla tentazione di allentare la tensione dei vostri allenamenti durante tutta l’estate: bravi, continuate così, voi non avete bisogno di consigli. Se invece negli ultimi mesi avete lasciato che la polvere si accumulasse sulle vostre scarpe da corsa, non perdetevi d’animo: è il momento giusto per ricominciare.

Sia che corriate solo per il gusto di farlo che corriate per raggiungere un obiettivo sportivo specifico, alcuni suggerimenti potrebbero esservi utili per ripartire alla grande.

  • lasciate che sia la testa a guidare i piedi: non lasciatevi scoraggiare dalla forma fisica in calo e non lasciatevi paralizzare dal senso di colpa. Un po’ di pigrizia estiva è legittima: adesso però alzatevi.
  • riprendete con calma e senza esagerare, magari alternando corsa e camminata veloce: il vostro corpo vi ringrazierà e vi ripagherà ricordando in fretta gli obiettivi che avevate già raggiunto.
  • fate qualche esercizio per i muscoli di schiena, braccia e addominali nei giorni in cui non correte.
  • dedicate qualche minuto allo stretching prima e dopo l’allenamento.
  • non dimenticate l’importanza di un’alimentazione sana e corretta che comprenda molta frutta e verdura e moltissima acqua.

Tutto il resto lo sapete già: la strada vi aspetta!


“AD UN PASSO DALL’ORIZZONTE” PRESENTATO A VENEZIA!

Martedì è stata una giornata memorabile ed emozionante per tutti noi: siamo stati al Lido di Venezia, in occasione della 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, per presentare ufficialmente “Ad un passo dall’orizzonte”, il documentario che racconta la storia di Asia, bambina ipovedente testimonial di Runner in Vista.

Ci teniamo a ringraziare di cuore tutti i presenti, ma anche e soprattutto voi amici runner, che siete stati il cuore – o meglio, i polmoni! – di questa grande charity run.


RUNNER IN VISTA ALLA 74° MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Runner in vista non è solo corsa: è anche arte e condivisione.

Durante questi ultimi mesi abbiamo realizzato “Ad un passo dall’orizzonte”, un film documentario con protagonista Asia, bambina ipovedente di 11 anni che alcuni di voi hanno conosciuto in occasione della tappa di Firenze.

Martedì 5 settembre il nostro documentario sarà presentato ufficialmente durante la 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, la più importante vetrina per il cinema: un’occasione unica per diffondere i valori di Runner in Vista.

Prossimamente il documentario sarà disponibile anche sul nostro canale Youtube.

Non vediamo l’ora di condividerlo con voi!


PILLOLE DI CORSA

Se siete ancora in modalità offline, più orizzontali che verticali. Se avete voglia di leggerezza prima di tornare alle cose serie, ma alla fine la corsa è sempre nei vostri pensieri, ecco alcune curiosità senza troppe pretese:

  • la corsa viene praticata più o meno abitualmente da ben 6 milioni di persone in Italia, di cui il 55% sono uomini e il 45% donne;
  • solo nel piede ci sono ventisei ossa, trentatrè articolazioni, centododici legamenti e una miriade di tendini, nervi e vasi sanguigni. E quando corriamo lavorano tutti insieme più o meno contemporaneamente;
  • nella finale dei 100 metri dei mondiali di Berlino 2009 Usain Bolt ha raggiunto i 44,17 km/h. Ancora nessuno meglio di lui;
  • correre non solo fa bene a cuore e colesterolo, ma agisce anche come uno stupefacente. Si chiama runner’s high (sballo del corridore) ed è la sensazione di euforia che molti atleti riscontrano durante un’attività sportiva prolungata, come risultato del rilascio di endorfine da parte dell’ipofisi;
  • correre migliora la qualità del sonno, favorisce memoria e concentrazione.

Correre potrebbe quindi renderci anche più intelligenti, ma sicuramente più felici!


ESPLORA IN VACANZA

Oltre ad essere tempo di vacanze e di viaggi, l’estate è anche il momento ideale per vivere esperienze coinvolgenti come quelle proposte dal programma Esplora dell’UICI, pensato per aiutare bambini e ragazzi con disabilità a raggiungere una maggiore indipendenza attraverso attività sportive ed esplorative.

Tra le varie proposte del programma quest’anno anche un soggiorno pensato per le persone con disabilità visiva che posseggono un cane guida e per chi desidera avvicinarsi a questa realtà. Un’esperienza che offre l’opportunità di condividere e confrontarsi sulle problematiche che il team guida-padrone affronta nella vita di tutti i giorni e di approfondire la conoscenza del cane, sia come animale che nel suo ruolo di guida.

Il programma ha lo scopo di mettere in relazione gli operatori e le persone con disabilità visiva e di permettere uno scambio che parte dalla loro esperienza diretta per contribuire a migliorare l’esperienza altrui.

La cornice del comprensorio del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane del Raduno di Barcis, in provincia di Pordenone, offre gli stimoli e gli spazi idonei per socializzare in un contesto naturale ricco e accogliente. Perché la voglia di imparare, di esplorare e di migliorarsi non va in vacanza!


I SENTIERI ITALIANI PIÙ BELLI DA FARE A PIEDI

Siamo in piena estate e, anche in vacanza, non smettiamo di pensare al running!
Per questo oggi vi consigliamo alcuni dei sentieri italiani più belli da percorrere a piedi, per intero o anche solamente per una parte.

LA VIA DEGLI ABATI

Il cammino è lungo circa 190 km e attraversa l’Appennino Tosco-Emiliano passando per le province di Pavia, Piacenza, Parma, Massa Carrara.

IL SENTIERO AZZURRO

Un cammino meraviglioso che attraversa le Cinque Terre, può essere percorso in 5/6 ore. Il sentiero collega Monterosso al mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

VIA FRANCIGENA DEL NORD

La via Francigena in realtà non è una sola mia, ma un sistema viario che corrisponde alle antiche strade percorse dai pellegrini in viaggio verso Roma. Oggi per quanto possibile sono state recuperate le strade originali.

VIA FRANCIGENA DEL SUD

Il percorso che unisce simbolicamente Roma a Gerusalemme passa attraverso questa via che tocca le regioni meridionali d’Italia.

VIA DEGLI DEI

Questo trekking collega le città di Bologna e Firenze, passando attraverso gli Appennini ed è percorribile sia a piedi sia in mountain bike.

CAMMINO DI SAN BENEDETTO

Circa 300 km di cammino che attraversano i luoghi più significativi della vita di San Benedetto da Norcia: 16 tappe che attraversano sentieri, mulattiere e strade a basso traffico, percorrendo valli e monti di Umbria e Lazio.


RUNNER IN SUMMER

Runner in Vista si è concluso nel migliore dei modi: centinaia le persone coinvolte che hanno corso insieme a noi, undici le città che abbiamo toccato con le nostre scarpe.

Ma il nostro entusiasmo non si spegne, abbiamo ancora voglia di correre insieme!
Per questo non vogliamo interrompere il tour.
Come?
Portando il nostro progetto in vacanza!
Insieme a crema solare e costume, metti in valigia anche la maglietta di Runner in Vista, scatta e mandaci la foto della tua vacanza da runner, la pubblicheremo sulla nostra pagina Facebook.

Il tour continua, grazie a te!


RUNNER IN VISTA: 14 MILIONI DI PASSI FATTI INSIEME

Siamo partiti il 6 maggio da Roma, e dopo oltre 12.000 chilometri siamo arrivati a Gravellona Toce, l’1 luglio, passando da città bellissime, insieme a stupende persone conosciute tappa dopo tappa, passo dopo passo.

In questi ultimi mesi abbiamo corso, camminato, riso e, insieme, ci siamo anche emozionati.
Quando l’idea di Runner in Vista ha iniziato a girarci per la testa, non pensavamo di arrivare a tanto: noi avevamo solo voglia di correre e condividere un’esperienza, ma voi ci avete dato molto di più. Ogni volta che leggevamo i messaggi su Facebook capivamo che grazie a voi stavamo raggiungendo un grande risultato, e così è stato.
Siete stati oltre 2000 runner a sostenere il nostro progetto, per un totale di più di 10.000 euro raccolti che sono stati interamente devoluti all’UICI. Più di 600 persone tra volontari e amici hanno permesso che ad ogni tappa tutto potesse andare nel modo migliore, garantendo sicurezza, organizzazione e anche divertimento.

Tutto questo fa emozionare, perché vedere un progetto nobile e innovativo come Runner in Vista coinvolgere così tante persone in tutta Italia, arrivare persino in Vaticano a consegnare il pacco gara direttamente nelle mani del Santo Padre, ascoltare storie di vite incredibili che regalano ancora più forza, è una soddisfazione immensa, e non può fare altro che aumentare la nostra voglia di correre!

Il nostro tour si è concluso, ma tutti noi continueremo ad impegnarci affinché anche chi non vede possa vedere quanta energia riescono a creare migliaia di persone unite da un solo laccetto.

Ringraziamo lo staff della società Savills Larry Smith Italia e in particolar modo le Direzioni dei Centri che, come dei veri runner, hanno corso insieme a noi questa splendida “maratona” della solidarietà credendo fin dall’inizio in questa idea, finanziandola interamente.

Un ringraziamento speciale va a tutti voi che ci avete sostenuto e che avete partecipato, ed in particolare grazie a:

Amatori Pomezia

Area Comunicazione SPES

Asd Acido Lattico

ASD Gravellona VCO

ASD Podistica Pomezia

ASD Poligolfo

ASD Pomezia

ASD Viterbo Runners

Associazione Carabinieri Teramo

Associazione Carabinieri Vimercate

Associazione Thyrrenum

Atletica Campi

Atletica Signa

AVPS Vimercate

Banco di Sardegna

Birra 32

C.S.O di Scandicci

Carabinieri in congedo – Sezione di Teramo

Carabinieri in congedo Vimercate

Centro Commerciale Continente Mapello

Centro Commerciale Gran Sasso

Centro Commerciale I Gigli

Centro Commerciale I Granai

Centro Commerciale Itaca

Centro Commerciale Le Isole

Centro Commerciale Roma Est

Centro Commerciale Sedici Pini

Centro Commerciale Tanit

Centro Commerciale Torri Bianche

Centro Commerciale Tuscia

CIP

Cirio

CISOM Sassari

Cives – Protezione Civile Teramo

Clinica oculistica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi

Comitato Regionale Toscano dell’Agenzia Internazionale per la prevenzione della Cecità

Comune di Brembate di Sopra

Comune di Campi Bisenzio

Comune di Formia

Comune di Gravellona Toce

Comune di Mapello

Comune di Pomezia

Comune di Sassari

Comune di Teramo

Comune di Vimercate

Comune di Viterbo

CONI

CRI Teramo

CRI Viterbo

Croce Rossa Italiana – Comitato di Teramo

Croce Rossa Italiana – Comitato di Viterbo

Da Ran ClabDecathlon Sassari

Forhans Team

G Club Torribianche

GCube

Goji Clownterapia Viterbo1

GP Teramo

Gruppo Podisti ARCI Mapello

Gruppo Podistico Caprino

Guardia Nazionale Sardegna

Guardia Nazionale Sassari

Hdrà

Image Sporting Club

Ipercoop Mapello

Larus

Mai Tai

Mamme di Pomezia

Maratona di Roma

MPS Sassari e Olbia

Msp Sassari

Orto Botanico Angelo Rambelli

Podistica Pomezia

Polizia Municipale di Sassari.

Polizia Municipale di Teramo

Polizia Municipale di Viterbo

Pro Loco Pomezia

ProLoco Roma

Protezione Civile CIVES

Protezione Civile Formia

Protezione Civile Viterbo

Santal

Scuola Sarda del Cammino

Sport Specialist

ToBe

Torrisport

Trend In Motion

Tuscia Events

Tuscia Viterbo Protezione Civile,

Tutti i volontari

UICI

UICI Monza

UICI Novara

UICI Teramo

UICI Viterbo

UISP

Università degli Studi della Tuscia – Facoltà di Agraria

Valeas Club

Viterbo Con Amore

Volontari Emergenza Radio Sud Pontino


GRAZIE GRAVELLONA TOCE

 

Ed è arrivata anche l’ultima tappa di Runner in Vista: sabato 1 luglio il nostro tour ha raggiunto la città di Gravellona Toce e il Centro Commerciale Le Isole. E’ stata una giornata particolarmente commovente, ricca di simpatia, partecipazione e dei valori che hanno dato origine a questo meraviglioso progetto.

Un centinaio di partecipanti hanno risposto alla chiamata della solidarietà e affrontato il bellissimo percorso immerso nel verde con il sorriso dell’altruismo che ha contraddistinto in questi mesi tutti gli appuntamenti di Runner in Vista. Abbiamo camminato e corso insieme, abbiamo imparato a vedere in modo diverso, a compiere gesti concreti per chi è meno fortunato. Abbiamo scoperto persone speciali come la coppia di Belluno che ha partecipato alla tappa delle Isole e ci ha insegnato la forza del coraggio, dell’altruismo, dell’amore e il potere inclusivo dello sport.

Grazie quindi a tutti quelli che hanno partecipato e contribuito, in qualsiasi modo. Grazie al Centro Commerciale Le Isole per aver avuto il coraggio di percorrere strade nuove, grazie a Running VCO, a Vanni Besutti, ad ASD Gravellona VCO, al Comune di Gravellona Toce, alla Croce Rossa, all’UICI di Novara e a tutti i volontari presenti.

E’ stata un’esperienza indimenticabile.


I PERCORSI TATTILI PER CIECHI IN ITALIA

Il precursore dei percorsi tattilo-plantari nel mondo, e cioè le superfici in rilievo installate sul piano del calpestio per consentire ai non vedenti e ipovedenti di orientarsi, è stato probabilmente il Giappone, che è stato anche il paese in cui sono stati ufficialmente codificati.
In Italia, negli anni Novanta, a seguito di studi e sperimentazioni, sono stati depositati sei codici tattili che esprimevano sei diverse informazioni essenziali: il rettilineo, la svolta obbligata, attenzione/servizio, incrocio, pericolo valicabile e arresto/pericolo. Questi codici prendono il nome di LOGES, cioè Linea di Orientamento, Guida E Sicurezza.
Tale sistema, che veniva a riempire di contenuto pratico la normativa che imponeva di superare le barriere senso-percettive, si diffuse gradualmente, fino ad essere adottato nel primo decennio del nuovo secolo in centinaia di migliaia di luoghi e non soltanto in Italia.
Nel 2010, a seguito di alcuni rilievi mossi dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, sono state apportate alcune modifiche del sistema LOGES: è stata aumentata l’altezza e la spaziatura di alcuni profili per renderli meglio percepibili e riconoscibili, ed è stato ideato un nuovo profilo per il codice di incrocio, per renderlo immediatamente identificabile con il bastone bianco.
Ma il vero salto di qualità del nuovo sistema consiste nell’integrare nelle piastre tattili dei tag a radiofrequenza che trasmettono nell’auricolare della persona non vedente dei messaggi vocali fondamentali per fargli conoscere l’ambiente circostante e fornirgli informazioni sulla toponomastica, sui servizi pubblici e privati esistenti lungo il suo cammino e sulle loro caratteristiche, come gli orari di apertura o, trattandosi di monumenti o di musei, dandogli descrizioni anche molto approfondite e notizie di storia dell’arte. Questo sistema, oltre a garantire l’orientamento e la sicurezza, consente anche la “riconoscibilità dei luoghi”, praticamente impossibile attraverso i soli codici tattili.
In seguito a queste modifiche avvenute anche grazie al contributo dell’UICI, il nome Loges è stato integrato in “LOGES-VET-EVOLUTION”, per chiarirne la natura di evoluzione tecnologicamente avanzata.

Questo sistema di segnali e percorsi tattili integrati, nato dalla collaborazione tra UICI e l’Associazione Disabili Visivi Onlus, è stato un importante passo verso la completa accessibilità per i ciechi, ma non solo: è importante ricordarsi che un mondo accessibile alle persone non vedenti è un mondo più accessibile a tutti.