LA DISTANZA IDEALE NEL RUNNING? 5 KM!

Esiste una distanza ideale per un runner?
A quanto pare sì: secondo l’istruttore di running e fisiologo Jason Karp, le corse di chilometraggio limitato sono più salutari rispetto alle gare su distanze lunghe e, la corsa ideale è quella sui cinque chilometri.
Questo innanzitutto perché la corsa breve risulta alla portata di tutti, ma anche perché garantisce diversi benefici al corpo: vi è una riduzione dell’Imc (Indice di massa corporea), una diminuzione di disturbi cardiovascolari, un miglioramento dei livelli di colesterolo e una riduzione del rischio di tumori.
Inoltre, un basso chilometraggio riduce il pericolo di infortuni: questi sono, infatti, collegati alla mole di lavoro che si effettua nel corso degli allenamenti. Più ci si allena, più aumenta il rischio di farsi male.
E, in ultimo, ma è un vantaggio da sottovalutare, una corsa breve richiede meno impegno a livello di tempo!

Dopo aver letto questo articolo, non avete più scuse: percorrere i 5 chilometri di Runner in vista non solo fa bene a molte persone non vedenti e ipovedenti, ma fa bene anche a voi!

LA DISTANZA IDEALE NEL RUNNING? 5 KM!