UNA CORSA PER DUE

Ci sono delle persone che amano lo sport, e poi ci sono persone speciali che non solo amano lo sport ma attraverso la loro passione possono anche insegnarci come amare gli altri. La storia di Massimo, guida per runner non vedenti, racconta proprio questo. La sua esperienza è nata quasi per caso, grazie ad un passaparola tra amici, alla curiosità, all’altruismo e all’incontro con persone fuori dal comune che hanno deciso di non arrendersi davanti agli ostacoli della vita.

Oggi Massimo può raccontare di aver accompagnato numerosi atleti dalle personalità diverse in condizioni e contesti differenti, sempre spinto da una grande passione e da un grande senso di responsabilità.

Correre come guida significa correre in due e per due, significa mettersi al servizio e guadagnarsi la fiducia del proprio compagno, condividere fatica e divertimento, successi e delusioni, lavoro e dedizione. Significa lavorare per due, studiare un percorso nei minimi dettagli per prevedere ostacoli e difficoltà, imparare ad anticipare i movimenti nel gesto atletico e nei cambi di ritmo. Significa soprattutto mettere la propria passione al servizio di chi ne ha bisogno.

Vorresti provare anche tu l’esperienza di affiancare un runner non vedente? Runner in Vista ti darà la possibilità di vivere la solidarietà in modo diretto: iscriviti come guida alla tappa più vicina a te e porta il tuo aiuto in pista.

UNA CORSA PER DUE